IALT

Vai ai contenuti

Menu principale:

News Prato

BENEFICI e DANNI da SPORT
Prato, 16 Maggio 2015






Grande successo di partecipazione all'ormai consueto Convegno di Medicina dello sport, BENEFICI e DANNI da SPORT, 3° edizione, Prato - 16 maggio 2015, organizzato dall’Associazione Medico Sportiva di Prato (AMSP) in collaborazione con International Association Laser Therapy (IALT). Il convegno ha registrato un’inaspettata affluenza di partecipanti, gratificando gli sforzi sostenuti dagli organizzatori dell'evento.

E' infatti risaputo, che l'impegno nell'organizzare eventi di questa portata in un periodo di difficoltà economiche come quello che stiamo attraversando, non è di poco conto ma ciò nonostante quest'anno il convegno si è rivelato di qualità addirittura superiore rispetto agli scorsi anni considerato il numero e il blasone dei relatori che si sono alternati sul palco.

Il convegno si è aperto con i saluti delle autorità cittadine, e in particolare sono intervenuti Luca Vannucci dell’Assessorato dello sport del Comune di Prato, dr. Roberto Baldi, decano dell’Associazione Medico Sportiva di Prato e dr. Andrea Luchini, Presidente regionale della Federazione Medico Sportiva italiana.

Dopo i doverosi saluti sono cominciati i lavori congressuali che si sono articolati in 5 sessioni.

La Prima sessione ha visto la partecipazione del dr. Antonio Ingarozza - medico sportivo, personaggio di spicco della AIMEF (Associazione Italiana Medici di Famiglia), fiorentino con grande esperienza soprattutto nel tennis - che ha parlato di doping, della dr.ssa Maria Conforti - medico sportivo di Bergamo di altissima esperienza - che ha parlato di un tema inconsueto nei convegni di Medicina dello sport: rapporto tra medicina sportiva e malattie reumatiche. Ha terminato la sessione il dr. Josep Pous - eminente medico ortopedico di Barcellona - che ha parlato di due temi veramente innovativi: la biofisioterapia e la multiterapia basate su anni di esperienza nel campo della terapia fisica e in particolare della laser terapia.

La Seconda sessione è stata dedicata alle problematiche della medicina sportiva di campo. Si è articolata con relazioni del dr. Michele Gemignani - medico del Tottenham di Londra - sulla sindrome degli ischiocrurali, del dr. Paolo Manetti - medico dell’Ac Fiorentina - sulle problematiche tendinee, del dr. Gianluca Stesina - ex medico della Juventus - sui problemi muscolari del calciatore.

La Terza sessione di pertinenza ortopedica, con il patrocinio della SIA (Società Italiana di Artroscopia), si è articolata con relazioni del dr. Massimo Fioriti - ortopedico, punto di riferimento dell’Ortopedia dell'Ospedale di Prato - che ha parlato, anche in maniera provocatoria, di lesioni di caviglia. E’ seguita una relazione dell’equipe del prof. Michele Lisanti dell’Università' di Pisa sulla sindrome da impingment della coxofemorale. La sessione è terminata con un intervento del dr. Giuseppe Merolla dell’equipe del dr. Giuseppe Porcellini - ortopedici della spalla di fama mondiale - sulla trasposizione muscolare nella chirurgia della spalla.

La Quarta sessione è stata ancor più articolata e basata sulle esperienze pratiche dei relatori. Ha visto il susseguirsi di relatori della fama indiscussa a cominciare del prof. Fulvio Massini - un’istituzione nel campo della preparazione atletica di podisti - con una relazione sulla fatica, del dr. Stefano Respizzi - fisiatra di fama mondiale di Milano, responsabile della riabilitazione della Clinica Humanitas di Rozzano - sullo stato dell'arte della riabilitazione del crociato,  il dr. Daniele Checcarelli - fisiatra di Perugia di grande esperienza, responsabile medico della Pallavolo Perugia - sulla riabilitazione della caviglia, il dr. Giacomo Lucchesi e il dr. Pietro Pasquetti della SIPP (Società Italiana di Piede e Postura) che hanno parlato di postura, il dr. Stefano Fiorini - presidente dei preparatori atletici del calcio, uno dei punti di riferimento del centro Prosperius di Firenze - che ha parlato di controllo nell'allenamento e del dr.  Matteo Benedini di Mantova che come al solito ci ha stupito con una relazione sulla valutazione dell'atleta.

La Quinta e ultima, ma non per importanza, sessione è stata dedicata all’alimentazione nello sport a cura della SINSEB (Società Italiana di Nutrizione, Sport e Benessere) con dei relatori del calibro del prof. Fabrizio Angelini - endocrinologo con esperienze calcistiche del livello della Juventus e Roma - con una relazione sulla tiroide nello sport, del dr. Luca Gatteschi - medico sportivo della nazionale di calcio - grande intenditore di birra che infatti è stata l'argomento della sua relazione e infine del dr. Alessandro Bonuccelli che ha sviscerato con grande precisione e competenza un argomento attuale come quello della dieta vegetariana e vegana nello sport.

Appuntamento all'anno prossimo con il convegno di Medicina dello sport di Prato 2016, se possibile, ancora più interessante.


Dr. Luca Magni



Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu